Gradis'ciutta

Azienda

La vocazione dei Princic a produrre vino è testimoniata già in un contratto del 1780, da cui risulta che Giuseppe ed Orsola Princig avevano una cantina a Cosana (oggi Kozana, in Slovenia), inserita all’epoca nella prima classe come zona vitivinicola, e che producevano “Vino Bianco”. Nel 1891, quando a Gorizia si tenne l’importante IV Congresso enologico austriaco, fra i partecipanti c’era anche “Antonio Princig, tecnologo in Cosana”. Da lì, nel 1910, il mio bisnonno Filip si è trasferito a Giasbana, nel Comune di San Floriano, pure queste classificate fin dal 1787 come località d’eccellenza per la viticoltura del Collio. Dall’unico ettaro che possedeva – con vigneti di Tocai Friulano, Malvasia e Ribolla gialla –, passato poi al nonno Franz, mio padre Isidoro ha ampliato nel corso degli anni, i terreni fino a raggiungere 20 ettari, di cui 8 a vigneto. Oggi, grazie al lavoro di tutta la famiglia, siamo arrivati a 18 ettari vitati, su un totale di 30, parte dei quali anche nei Comuni di Gorizia, Capriva del Friuli e Dolegna del Collio.

L’Azienda Agricola Gradis’ciutta appartiene alla famiglia Princic. Una stirpe con antiche radici contadine in tutto il Collio, che nei secoli, con il lavoro di uomini e donne, ha fatto crescere la viticoltura, la frutticoltura e l’olivicoltura.

Un ramo, stabilitosi a Trieste, nel 1797 è citato in un libro quale proprietario di una fabbrica di Rosolio, con una produzione di 12.000 fiaschi all’anno, esportati in tutta Europa. Un altro ramo, trasferitosi inizialmente a Gorizia, ricevette all’inizio del ‘900 il titolo di Cavaliere dell’Impero Austriaco.

vai alla galleria vini vai alla homepage